NOMADI 50 (2013)

CD3 - Una Storia da Raccontare

(Live Cesenatico Parte III)

Titolo: Nomadi 50 - CD3: Una storia da raccontare (Live Cesenatico Parte III)

Anno: 2013

Casa discografica: NOMADI

Tipo: Live

Valutazione personale (da 1 a 5): 

 

I Nomadi:

Beppe Carletti - Tastiere
Cico Falzone
- Chitarre
Daniele Campani
- Batteria
Massimo Vecchi
- Basso e Voce
Sergio Reggioli
- Violino, Percussioni e Voce

Cristiano Turato - Voce

 

 

 

 

 

 

 

 

Le canzoni:

- Una storia da raccontare
- Il pilota di Hiroshima
- L’ultima salita
- L’uomo di Monaco
- Ricordati di Chico
- Ad Est ad Est
- Auschwitz
- Fuori
- La storia
- Noi non ci saremo

 

Recensione:

Parte subito forte il CD più impegnato del Live. L’inconfondibile intro di chitarra elettrica di “Una Storia da raccontare” anticipa le voci di Massimo e Cristiano, che ottimamente si alternano nel raccontare la storia della canzone. A seguire un altro inconfondibile pezzo del gruppo, l’intensa “Il Pilota di Hiroshina” interpretata alla grande da Cristiano Turato. Arriva poi l’omaggio a Marco Pantani nella sua terra, con “L’ultima salita”, ancora interpretata magistralmente da Cristiano, che regala emozioni anche con la successiva “L’Uomo di Monaco”, accompagnata dalla fisarmonica di Beppe.
È la volta poi di Massimo, con
“Ricordati di Chico” e la sua lunga coda strumentale. Ancora Massimo nella rabbiosa interpretazione di un gran ritorno nei live: “Ad est, ad est”.
Le tastiere di Beppe aprono l’intensissima
“Auschwitz” cantata da Cristiano e chiusa dal violino di Sergio. Torna Massimo con un pezzo dell’ultimo album, “Fuori”, seguita da “La Storia”, in cui il violino di Sergio è presente dall’inizio alla fine in una bellissima versione. Sergio accompagna Massimo alla voce anche nella strofa finale.
A chiudere questo bel CD, intenso e a tratti rabbioso, è uno dei classici senza tempo dei Nomadi,
“Noi non ci saremo”, cantata da Cristiano sempre più a suo agio nell’interpretazione di pezzi di storia del gruppo.

Sì, il viaggio continua... decisamente!



 

 

Guido Pacitto

 

Vuoi dire la tua su questo album? Scrivimi

Tutti i commenti, anche brevi o recensione complete, verranno inseriti nell'apposita sezione RecensiNomadi