NOMADI 50 (2013)

CD2 - Io voglio vivere

(Live Cesenatico Parte II)

Titolo: Nomadi 50 - CD2: Io voglio vivere (Live Cesenatico Parte II)

Anno: 2013

Casa discografica: NOMADI

Tipo: Live

Valutazione personale (da 1 a 5): 

 

I Nomadi:

Beppe Carletti - Tastiere
Cico Falzone
- Chitarre
Daniele Campani
- Batteria
Massimo Vecchi
- Basso e Voce
Sergio Reggioli
- Violino, Percussioni e Voce

Cristiano Turato - Voce

 

 

 

 

 

 

 

 

Le canzoni:

- Io voglio vivere
- Un pugno di sabbia
- Tutto a posto
- Apparenze
- Né gioia né dolore
- Abbi cura di te
- Gli aironi neri
- Ti lascio una parola (Goodbye)
- Se non ho te
- Crescerai

 

Recensione:

Il 2° CD del Live di Cesenatico è un album più "intimista", più personale. La canzone che apre le danze è ovviamente quella del titolo, interpretata da Cristiano, una canzone che nel 2003 segnò uno dei periodi di maggiore successo del gruppo, che festeggiava i 40 anni. “Io voglio vivere” è ormai un grande classico, nonostante abbia "soltanto" poco più di 10 anni, e che a ogni concerto è accompagnato da miriadi di coriandoli volanti; un altro grande manifesto dei Nomadi.

Ancora Cristiano in “Un pugno di sabbia”, altro pezzo molto conosciuto dal grande pubblico, così come “Tutto a posto”, cantata da Massimo, sicuramente una delle canzoni d’amore più belle e originali del panorama italiano.
Con la quarta canzone si arriva direttamente al presente, con
“Apparenze”, canzone entrata subito nel cuore dei fans e interpretata sempre con molta intensità dall’autore, Cristiano Turato.
La quinta traccia segna un graditissimo ritorno nei Live:
“Né gioia né dolore”, qui in una versione cantata da Massimo e Cico: bella, ma a mio parere sarebbe stato interessante ascoltare l’interpretazione di Cristiano nella parte cantata da Cico.
Cristiano torna con
“Abbi cura di te”, in un’interpretazione davvero bella, che dà al pezzo una bella spolverata. Subito dopo altro classico dei primi anni ’90, quella “Gli Aironi Neri” che sempre mi fa tornare alla mente quel primo videoclip dei Nomadi, con Augusto, Dante, Beppe e i giovani Cico e Daniele, a cui oggi Cristiano rende onore con un’altra grande esibizione.
Massimo in
“Ti lascio una parola (Goodbye)” fa sua una canzone simbolo di un altro periodo importante, quello del dopo Francesco ed Elisa, che vide proprio l’arrivo del bassista reggiano.
Le più soft
“Se non ho te” e “Crescerai” chiudono il 2° CD di “Nomadi 50”. Alla prima ancora una volta Cristiano regala una nuova e interessante veste (mitico il finale “tenorile”), mentre per quanto riguarda la seconda, ci troviamo di fronte a un classico intramontabile interpretato da Cico e dal coro di bambini che a ogni esibizione lo accompagna, sempre diverso, ma sempre uguale nell’ingenuità e nella purezza a cui proprio la canzone rende omaggio.


 

 

Guido Pacitto

 

Vuoi dire la tua su questo album? Scrivimi

Tutti i commenti, anche brevi o recensione complete, verranno inseriti nell'apposita sezione RecensiNomadi